MAI PIÙ SENZA AG3 80: LA MIGLIORE FONTE DI OMEGA 3 PER LE TUE SCROFE

Argomenti:

Torna al blog

Rimani aggiornato:

label="Newsletter"

Tempo di lettura: ~ 2 min

Cosa utilizzano gli allevatori per aiutare le loro scrofe a produrre latte e colostro in quantità e qualità adeguate alla nutrizione dei suinetti

Non c’è razione che si rispetti senza l'inserimento di AG3 80. L'utilizzo del lino AG3 80 è infatti il primo e fondamentale step di ogni allevatore per ridurre l'infiammazione delle scrofe, soprattutto durante il periodo caldo. Perché? Perché questa soluzione contiene il più alto contenuto di Omega 3 a parità di sostanza secca. Inoltre, grazie alla sua elevata percentuale di materia grassa disponibile (80%) richiede un dosaggio minore rispetto agli altri prodotti presenti sul mercato.

L'utilizzo del lino nella razione delle scrofe dà grandi benefici in tutte le fasi dell'allevamento: gestazione, transizione e lattazione. 

  • In gestazione: aiuta l'intestino e facilita la peristalsi. Inoltre, già ad occhio le scrofe appaiono più lucide e più in salute
  • In transizione: le scrofe non vanno in stipsi, non perdono latte e affrontano al meglio la lattazione
  • In lattazione: l'utilizzo di AG3 80 rappresenta una fonte energetica importante per sostenere la produzione di colostro e latte da parte della scrofa

Che cos'è AG3 80? 

AG3 80 è l’alimento in farina, a base di semi di lino, che rappresenta la migliore fonte di acidi grassi essenziali per la dieta delle scrofe. AG3 80, ricco di Omega 3, è studiato dalla ricerca e sviluppo Deatech per:

  • Evitare l’infiammazione
  • Potenziare il sistema immunitario
  • Migliorare la qualità e la quantità del latte e del colostro

Parlando di qualità del colostro, abbiamo misurato la quantità di immunoglobuline presenti in colostri derivanti da scrofe alimentate con AG3 80 e non. Mediamente, il colostro ottenuto da scrofe nutrite con AG3 80 contiene 11 mg/ml di immunoglobuline rispetto ai 7 mg/ml di una razione senza AG3 80.

News correlate

Le ultime novità dal mondo dell’allevamento
SCROFE: CALORI PIÙ EVIDENTI ANCHE DURANTE IL PERIODO CALDO CON AG3 80

Durante il periodo estivo, a causa delle difficili condizioni ambientali, le scrofe faticano ad andare in calore e, di conseguenza, a rimanere gravide.

FERTILITÀ E PERIODO CALDO: COME USCIRNE SENZA DANNI

Negli allevamenti suinicoli, l’aumento medio delle temperature ambientali e dell’umidità sono i principali responsabili di una mancata comparsa dell’estro, bassi tassi di concepimento e aumento degli aborti

COME RIMEDIARE ALLO STRESS DA CALDO IN SCROFAIA

Tutti gli anni, con l’arrivo della stagione estiva, siamo consapevoli che arriverà lo stress da caldo per le nostre scrofe.

Scopri le ultime novità dal mondo dell'allevamento

Iscriviti alla newsletter

Deatech S.r.l.
​Via Palermo 9 - 20090 Assago (MI)

P.iva 01802340032 • C.F. 12636160157

Newsletter

Privacy Policy Cookie Policy Preferenze cookie

Tailored by Logistic Design