LE FERMENTAZIONI ANOMALE DI FORAGGI E CONCENTRATI RIDUCONO LA SALUTE E LE PERFORMANCE DELLE VACCHE

Torna al blog

Rimani aggiornato:

label="Newsletter"

Tempo di lettura: ~ 2 min

Durante la conservazione possono svilupparsi fermentazioni anomale

I foraggi ed i concentrati rappresentano la base di ogni razione alimentare delle bovine da latte. Per questo, è fondamentale che gli alimenti siano sempre di elevata qualità. Produrre bene in campo ormai non è più sufficiente, infatti, è necessario seguire con attenzione anche la fase di conservazione (dallo stoccaggio in azienda fino all’utilizzo).

Fermentazioni anomale e temperature troppo elevate durante la conservazione favoriscono lo sviluppo di microrganismi patogeni che, oltre a provocare delle perdite di prodotto, ne peggiorano la sanità e la qualità nutrizionale. Tutto questo a discapito delle performance e della salute degli animali allevati.

Conservare al meglio con Alimsalus Feed

La migliore soluzione per conservare al meglio gli alimenti zootecnici è abbassare il pH degli alimenti e mantenerli ad una temperatura ottimale. Proprio per questo, Deatech mette a disposizione dei propri allevatori Alimsalus Feed, la tecnologia liquida che mantiene elevata la sanità e la qualità nutrizionale di foraggi e concentrati durante tutte le fasi della conservazione.

Grazie ai suoi componenti, non tossici per gli operatori e per gli animali, Alimsalus Feed limita efficacemente la crescita di batteri, lieviti e muffe. Inoltre, distribuito sui diversi alimenti, promuove lo sviluppo delle fermentazioni positive che evitano lo sviluppo di ammoniaca e che limitando le perdite di sostanza secca.

Con Alimsalus Feed ogni allevatore è in grado di evitare le cattive fermentazioni durante tutta la fase di conservazione e anche dopo l’apertura. Utilizzarlo è molto semplice, infatti, è sufficiente diluirlo in acqua e distribuirlo uniformemente su: insilati primaverili, silomais, pastoni, cereali da granella, unifeed, fasciati e persino sul fronte delle trincee aperte.

Mantenimento di un’ottima qualità della conservazione e della sanità

I test condotti in campo sono stati prontamente confermati da tutti gli allevatori che hanno utilizzato Alimsalus Feed.

Uno dei risultati più entusiasmanti è stato l’utilizzo di Alimsalus Feed su silomais in fase di insilamento. I risultati, infatti, hanno dimostrano che le muffe, i lieviti ed i batteri contenuti nella massa insilata erano presenti in quantità ancora più basse dei valori consigliati. Anche la temperatura della trincea, dopo 15 giorni dall’insilamento, si è mantenuta intorno ai 18°C. Tutto questo, ha consentito di nutrire le bovine con alimenti sani e di elevata qualità, condizione che ha permesso di valorizzare le grandi potenzialità degli animali allevati.

Per saperne di più, contattaci

News correlate

Le ultime novità dal mondo dell’allevamento
AZ. AGR. PREVITALI: LE MIE VACCHE NON POSSONO FARE A MENO DI OPTIMUM 600

Optimum 600, il prodotto liquido a base di zuccheri utilizzato nel robot di mungitura, è ormai un “mai più senza” per le vacche da latte dell’Azienda Agricola Previtali di Soresina (CR).

COME FORNIRE PIÙ ENERGIA ALLE VACCHE SENZA STRAVOLGERE LA RAZIONE

I carboidrati, anche chiamati zuccheri, sono fondamentali per mantenere ottimali i livelli di glicemia delle vacche da latte, soprattutto durante la stagione calda.

COME SCONFIGGERE LO STRESS DA CALDO IN 4 SEMPLICI MOSSE

La soluzione stress da caldo è un approccio alimentare a 360° per aiutare le bovine da latte, delle stalle tradizionali e a mungitura robotizzata, a raggiungere il massimo comfort termico durante la stagione calda.

Scopri le ultime novità dal mondo dell'allevamento

Iscriviti alla newsletter

Deatech S.r.l.
​Via Palermo 9 - 20090 Assago (MI)

P.iva 01802340032 • C.F. 12636160157

Newsletter

Privacy Policy Cookie Policy Preferenze cookie

Tailored by Logistic Design