LE FERMENTAZIONI ANOMALE DI FORAGGI E CONCENTRATI RIDUCONO LA SALUTE E LE PERFORMANCE DELLE VACCHE

Torna al blog

Rimani aggiornato:

label="Newsletter"

Tempo di lettura: ~ 2 min

Durante la conservazione possono svilupparsi fermentazioni anomale

I foraggi ed i concentrati rappresentano la base di ogni razione alimentare delle bovine da latte. Per questo, è fondamentale che gli alimenti siano sempre di elevata qualità. Produrre bene in campo ormai non è più sufficiente, infatti, è necessario seguire con attenzione anche la fase di conservazione (dallo stoccaggio in azienda fino all’utilizzo).

Fermentazioni anomale e temperature troppo elevate durante la conservazione favoriscono lo sviluppo di microrganismi patogeni che, oltre a provocare delle perdite di prodotto, ne peggiorano la sanità e la qualità nutrizionale. Tutto questo a discapito delle performance e della salute degli animali allevati.

Conservare al meglio con Alimsalus Feed

La migliore soluzione per conservare al meglio gli alimenti zootecnici è abbassare il pH degli alimenti e mantenerli ad una temperatura ottimale. Proprio per questo, Deatech mette a disposizione dei propri allevatori Alimsalus Feed, la tecnologia liquida che mantiene elevata la sanità e la qualità nutrizionale di foraggi e concentrati durante tutte le fasi della conservazione.

Grazie ai suoi componenti, non tossici per gli operatori e per gli animali, Alimsalus Feed limita efficacemente la crescita di batteri, lieviti e muffe. Inoltre, distribuito sui diversi alimenti, promuove lo sviluppo delle fermentazioni positive che evitano lo sviluppo di ammoniaca e che limitando le perdite di sostanza secca.

Con Alimsalus Feed ogni allevatore è in grado di evitare le cattive fermentazioni durante tutta la fase di conservazione e anche dopo l’apertura. Utilizzarlo è molto semplice, infatti, è sufficiente diluirlo in acqua e distribuirlo uniformemente su: insilati primaverili, silomais, pastoni, cereali da granella, unifeed, fasciati e persino sul fronte delle trincee aperte.

Mantenimento di un’ottima qualità della conservazione e della sanità

I test condotti in campo sono stati prontamente confermati da tutti gli allevatori che hanno utilizzato Alimsalus Feed.

Uno dei risultati più entusiasmanti è stato l’utilizzo di Alimsalus Feed su silomais in fase di insilamento. I risultati, infatti, hanno dimostrano che le muffe, i lieviti ed i batteri contenuti nella massa insilata erano presenti in quantità ancora più basse dei valori consigliati. Anche la temperatura della trincea, dopo 15 giorni dall’insilamento, si è mantenuta intorno ai 18°C. Tutto questo, ha consentito di nutrire le bovine con alimenti sani e di elevata qualità, condizione che ha permesso di valorizzare le grandi potenzialità degli animali allevati.

Per saperne di più, contattaci

News correlate

Le ultime novità dal mondo dell’allevamento
COME ATTIRARE FACILMENTE LE BOVINE NEL ROBOT DI MUNGITURA

Thermo A.M.F., l'alimento in pellet che attrae le bovine e le porta facilmente nel robot di mungitura

ROBOT DI MUNGITURA: COME GESTIRE L'ALIMENTAZIONE DELLE VACCHE DURANTE IL PERIODO CALDO

Nelle stalle di vacche da latte il caldo è la principale causa di perdite economiche dovute principalmente ad un netto calo delle performance produttive e riproduttive di tutta la mandria.

6 BUONI MOTIVI PER INSERIRE AG3 80 NELLA RAZIONE DELLE VACCHE, ANCHE IN ESTATE

Allevatori, siete alla ricerca di una soluzione nutrizionale per mantenere elevata la fertilità delle vacche, anche in estate? Siete pronti a scoprire le caratteristiche di AG3 80? Allora questo è il post che fa per voi! Iniziamo subito!

Scopri le ultime novità dal mondo dell'allevamento

Iscriviti alla newsletter

Deatech S.r.l.
​Via Palermo 9 - 20090 Assago (MI)

P.iva 01802340032 • C.F. 12636160157

Newsletter

Privacy Policy Cookie Policy Preferenze cookie

Tailored by Logistic Design